Prevenzione ed estetica 2017-09-25T17:51:04+00:00

Prevenzione ed estetica:

  • Insegnamento per una corretta igiene orale domiciliare.
  • Controli dentistici regolari e provvedimenti per la prevenzione della formazione della carie e malattie dei tessuti peridentari. 
  • Pulizia (ablazione) del tartaro (con ultrasuono) e lucidatura (con pasta)
  • Pulizia (sabiatura) dei denti con bicarbonato
  • Sbiancamento denti con gel OPALESCENCE BOOST (perossido di idrogeno 40%)
  • Fluorizzazione e sigillatura dei denti (per i bambini)
  • Applicazione cristalli di zircone

Tecnica di Bass per lo spazzolamento dei denti.

Lo spazzolino va posizionato sui bordi gengivali, in maniera che le setole non puntino contro il dente ma lo incontrino con un’angolazione di 45°. Premendo delicatamente le setole contro i denti e le gengive eseguire dei movimenti vibratori in avanti e indietro spostando lo spazzolino dalla gengiva verso il bianco del dente. Bisogna iniziare dai denti posteriori, prima le superfici esterne e poi quelle interne, infine la parte superiore del dente ovvero la superficie masticatoria. Per spazzolare le superfici interne degli incisivi lo spazzolino va tenuto in verticale, spazzolando sempre dalla gengiva verso il dente. Lo spazzolino va inclinato di 45° rispetto all’asse lungo del dente, per permettere alle setole di rimuovere la placca batterica dal solco gengivale, e passato con un movimento rotatorio. è importante spazzolare anche le superfici interne (linguali) dei denti.

I motivi per cui non si devono mai spazzolare i denti con un movimento orizzontale forte e vigoroso sono due:

  1. così facendo la placca batterica non viene ben rimossa ma piuttosto trascinata e depositata negli interstizi dentali dove ristagna, favorendo l’insorgere di tartaro e carie.
  2. le setole dello spazzolino mosse parallelamente alla gengiva non rimuovono la placca sotto il solco gengivale anzi tendono a pressarla. Questa azione contribuisce inoltre a distaccare la gengiva dai colletti dentali provocando le recessioni gengivali fino a provocare erosioni del colletto dentale.

Dopo aver usato lo spazzolino passare il filo interdentale, per rimuovere ogni residuo di cibo o placca rimasta negli spazi tra i denti.

Se impossibilitati a lavare i denti dopo un pasto, bere acqua in quantità abbondante (almeno un bicchiere) per rimuovere i residui alimentari più grossolani dai denti, oppure mangiare un frutto, le cui fibre esercitano un’azione pulente, o masticare un chewing-gum SENZA ZUCCHERO.

L’importanza dell’igiene orale fin da bambini

Per ottenere un’efficace azione preventiva primaria, è necessario prestare una certa attenzione fin da piccoli.

Sbiancamento dei denti

Sbiancamento denti Il tuo sorriso

Lo sbiancamento dei denti è tra gli attuali progressi dell’odontoiatria cosmetica. Precise tecniche consentono di riportare il colore dei denti al bianco e alla luminosità naturale. Denti bianchi come la porcellana non esistono in natura, il colore dei denti è personale, un po’ come il colore della pelle, ognuno ha il suo.
Consapevole che ogni sorriso è unico, la dottoressa Cinzia Biliotti e il suo staff indicheranno come possa avvenire uno sbiancamento personalizzato, in armonia con il volto e nel modo più sicuro per la salute dentale.

I denti possono diventare scuri o gialli, e questo cambiamento può avvenire per diversi motivi:

  • Danni congeniti dello smalto
  • Assunzione di specifici antibiotici (tetraciclina) durante la fase di sviluppo dei denti
  • Fluorosi dei denti a causa di un eccessivo dosaggio di fluoro
  • Dente non vitale o trattamento radicolare
  • Pigmentazione attraverso l’assunzione prolungata di tè, caffè, vino rosso, fumo di tabacco, ecc.
  • Età: generalmente i denti diventano più scuri con l’avanzare dell’età, esiste però anche un tono di colore individuale e congenito, che varia notevolmente da una persona all’altra.

Lo sbiancamento dei denti consente di schiarire i tuoi denti con sfumature diverse. Il risultato è personalizzato e in armonia con il tuo volto ed il tuo sorriso.
Il trattamento è assolutamente sicuro per i denti e lo smalto. La tecnica di sbiancamento da noi utilizzata è assolutamente sicura.

Sbiancamento interno per denti devitalizzati:

Denti con polpa non vitale e denti che hanno subito un trattamento radicolare (cura canalare) hanno la tendenza a scolorirsi, e dopo un po’ di tempo diventano scuri a causa della degradazione della polpa, e ciò influisce negativamente sull’estetica. In questo caso può essere d’aiuto lo sbiancamento interno, che si effettua aprendo il dente devitalizzato e applicando un’agente sbiancante speciale. Successivamente l’apertura viene chiusa con un’otturazione provvisoria.

Questo procedimento impiega circa 10 minuti e viene ripetuto più volte a distanza di 3-5 giorni, fino a che si ottiene il grado di sbiancamento desiderato. Alla fine del trattamento il dente viene otturato definitivamente.

Richiedi informazioni